UN VALORE SENZA TEMPO

UN BENE IN FASE DI ESAURIMENTO
In tempi di crisi e di incertezza economica il diamante assume un ruolo di bene rifugio.

Come ogni materia prima, i diamanti sono una risorsa naturale, sono molto rari e particolarmente preziosi. La resa media di un giacimento è di 1 grammo di diamante ogni 10 tonnellate di roccia estratta. Solo 1/5 di questo grammo (1 carato) è utilizzabile in gioielleria, la parte residuale è destinata all’industria per altri impieghi, ma non ha interesse gemmologico.
Solo il 5% dei diamanti estratti ha un peso superiore ad 1 carato.
Da un recente studio commissionato dalla Antwerp Diamond Exchange – Borsa Diamanti Anversa -, è emerso che la vita media residua delle attuali miniere di diamanti è di circa 25 anni e non sono stati scoperti giacimenti importanti da almeno 10 anni. Secondo stime ufficiali, il ritmo di crescita medio dei prezzi dei diamanti (in dollari USA) dovrebbe essere del 6% medio annuo fino al 2018, quando si presume di arrivare ad una forte carenza di diamanti grezzi che influenzerà inevitabilmente il mercato.

| VANTAGGI

  • La materia prima con la più alta concentrazione di valore rispetto al volume
  • Liquidabile in tutto il mondo, con maggiore garanzia se accompagnati da un autorevole certificazione 
  • Diverso da un certificato, da un obbligazione o da un titolo, è un bene sovranazionale ed in quanto tale assicura un capitale certo rivendibile ed indipendente da crisi economico-finanziarie
  • Fisico, tangibile e facilmente trasportabile

      | RACCOMANDAZIONI

      • Acquistare al prezzo corretto ed in particolare categorie di diamanti corrispondenti alle proprie esigenze 
      • Non concentrare l’acquisto in un singolo diamante
      • Affidarsi ad un professionista esperto per concludere un operazione al riparo dalle numerose insidie del settore
      Share by: